Il Controllo delle EMOZIONI & Gli schemi KARMICI

Quando si è in preda ad una forte Emozione, non è possibile troncarla immediatamente. Lasciamole il tempo che si calmi da sola, come le onde di una tempesta. Ci vuole, ma poi passa.

Vediamo in quel momento salire l’emozione e tutto ciò che ne consegue nel nostro mondo interiore, capita di avere “un ribollimento” all’interno, amo chiamarlo così … che se non placato, con consapevolezza mentale rischia di invaderci e di alimentarla con la nostra immaginazione.

Per imparare a pensare, dovremmo liberare la mente dalle nebbie dell’emozione e dell’istinto. Il nostro pensiero è libero quando siamo svincolati da influssi istintivi ed involontariamente primitivi.

Tendiamo a ripetere schemi karmici, perchè è ciò che abbiamo ereditato ,sono profondamente radicati e segnano ad oggi le nostre attuali esperienze.

Questo è codificato sia nel nostro corpo emotivo che fisico, ma senza questo bagaglio, non potremmo mai avere gli strumenti per una accurata autoanalisi, e di conseguenza lavorare su noi stessi, osservandoci.

Se si è distaccati dalle nostre reazioni personali, si osserva tutto con atteggiamento limpido, senza interferenze. Ecco perchè l’immaginazione è fondamentale, guidarla con amore e sublime controllo ci permette di avere un’altra prospettiva.

Chi è soggetto a deprimersi rapidamente, è allo stesso modo soggetto ad esaltarsi con estrema facilità.

La volontà e l’immaginazione se incanalati nell’equilibrio, diventano nostri alleati e di enorme utilità.

La sosta di un attimo, durante il quale si rimane in osservazione come in una sorta di attesa, può avere un valore incalcolabile. Può avvenire in quell’istante il lampo d’intuizione che salva da errori irreparabili.

Ritrovare l’immaginazione innocente di un bambino in quell’istante, dà libero spazio alla rottura del nostro schema, senza giudizio interno ed esterno.

Un ottimo esercizio è giocare con l’immaginazione, dividere ogni emozione negativa che giunge a noi, scomponendola nelle sue parti come un puzzle , prima che c’induca ad agire. Gli eventi che ci turbano, non sono mai realmente come si vedono. Si può essere certi di questo.

Si vedranno tanto diminuire, se si saprà aspettare ; e in molti casi si arriverà a dimenticarle del tutto. Per questo è bene sdrammatizzare, scomponendo le parti e anatomizzando i fatti.

Dinanzi al novantanove per cento dei fatti che tentano di assalire per muovere all’ira, all’inquietudine , alla paura , all’esaltazione, si può dire tranquillamente ” Non è importante , non ne vale la pena”.

Li avrai sgonfiati di tutta l’aria che siamo soliti a soffiarci dentro e appariranno meno enormi di ciò che la nostra immaginazione è solita a raccogliere.

L’emozione spinge ad agire e da ciò deriva l’importanza di essa nella vita di ciascuno. Tutto l’ingranaggio interno si mette in moto quando si è mossi dalle emozioni, sono loro che accendono il motore che è all’interno e che poi agisce, in un senso o nell’altro.

Proprio per questo le emozioni sono la forza motrice della nostra volontà.

Chi è di costituzione emotiva, è portato a vibrare eccessivamente, dando continue scosse al motore. Abbiamo bisogno di acquistare il controllo delle nostre emozioni, ma ciò non vuole dire che dobbiamo essere insensibili, ma soltanto che non dobbiamo farci governare da esse.

Dobbiamo purificare rapidamente la coscienza genetica, controllo però, non significa soppressione delle nostre passioni. Anzi sarebbe il più grande errore. La soppressione di esse, è il cinismo lucido che arresta ogni progresso spirituale.

Ciò che va eliminato col controllo, sono i sentimenti negativi per la loro pericolosità, poichè hanno grande forza e valenza di propulsione, mentre i sentimenti buoni hanno capacità meravigliose per il compimento di opere notevoli.

Il governo dei propri sentimenti è tra le più grandi meraviglie di cui l’uomo sia capace , e mostra in lui una presenza più grande. Infatti la presenza divina in ognuno di noi, portata allo stato cosciente ci permette di rispondere con serenità all’offesa e con amore all’odio.

Questa è l’Opera più grande dell’uomo , la cui Bellezza trascende ogni altra bellezza delle sue creazioni , e dinanzi alla quale si rimane Incantati.

Questo articolo può essere condiviso e divulgato rispettando il lavoro svolto citando la fonte dello stesso Blog e le relative fonti esterne citate dallo stesso. Appunti dell’anima@

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...