Amarsi un po’…

ti abbraccerei anche se tu fossi un cactus e io un palloncino

(anonimo)

Se io usassi una parola come “Amore” e dicessi ” Come lo definisci?” … avremmo molte definizioni diverse. Lo stesso avviene per “casa”, “affetto”, “paura”, “meraviglia”. Le nostre menti a volte sono limitate e sono semplicemente il ricettacolo di esperienze preselezionate. Noi crediamo veramente che esista soltanto ciò che percepiamo come realtà.

E’ strano come ci sia davvero “tanto” e che noi ci accontentiamo di così poco. Siamo consci di uno spazio tanto ristretto e nella convinzione di credere che non esista altro. Ci si abitua a persistere in uno stato di tensione cronica, fatichiamo a trovare qualcosa che ci alleni semplicemente alla felicità.

L’uomo, creato per essere amico di tutte le creature, non sa di essere amico neppure di se stesso.

Continuiamo a correre, ad analizzare, pensiamo costantemente, andiamo a letto con la testa piena di timori senza sapere come scaricarli da qualche parte, passiamo notti insonni in preda alle nostre ansie. Siamo inondati di scariche elettriche in loop mentale continuo, sottoposti a ritmi stressanti che ci allontanano da noi stessi.

Devo restare aggrappato alle mie scariche elettriche? O voglio cercare di dire a me stesso “Ohhhh sono qui”….Per trovare il tuo IO , devi perdere il tuo IO

Ci agitiamo e ci facciamo largo a spintoni nella convinzione di doverlo fare, perchè abbiamo paura o perchè dimentichiamo quanto sia importante una sosta ogni tanto. Dove corri… Fermati un attimo !!

La sicurezza sta in te. Tu sei la tua unica sicurezza.

Spesso viene considerato essenziale la soddisfazione dei propri bisogni sensoriali. Più abbiamo e più dobbiamo avere. Se una cosa è buona , non è mai abbastanza, le conferme non bastano mai.

La ricerca della gratificazione ci tiene sempre occupati, ma distanti. Eppure, non ha importanza quanto si riceva, non sarà mai abbastanza fino a quando Tu non sarai Tu. Altrimenti non si spiegherebbe la frustrazione, la mancanza di pienezza o quel vuoto che ci tormenta . Nessuna compensazione può dar da bere alla sete di noi stessi. Di esserci qui, in questo momento.La parte realizzata infinitesimale rispetto a quella non realizzata.

Cerchiamo continuamente l’ebrezza perchè non vogliamo soffrire, ma allora perchè nonostante tutto, siamo eterni insoddisfatti. Dal dolore c’è molto da imparare, ma se riesci a coglierlo con altri occhi. Cercate delle alternative, gli schemi in cui siete inseriti rappresentano soltanto una possibilità. Portate con voi un’aurea luminosa , tanto maggiore sarà il benessere e l’equilibrio.

Meritiamo amore per noi stessi e gli altri, vivere è un’esperienza straordinaria , non banalizziamo questa occasione meravigliosa, siamo i maggiori azionisti della nostra vita.

Non dobbiamo attendere un evento mondiale o una pandemia per rendercene conto.

Sorridi ogni volta che puoi e abbi cura del tuo corpo , non ne avrai un altro in questa vita. Un abbraccio a te stesso al mattino , uno a pranzo, uno alla sera e uno prima di andare a letto e GUARIRETE. Un abbraccio può alleviare la depressione ,può consentire alle difese immunitarie dell’organismo di migliorare. Gli abbracci trasmettono una vita nuova ai corpi stanchi, vi fanno sentire più giovani e più vibranti . Rafforzano i rapporti e riducono le tensioni…se volete essere sani dovete toccarvi l’un l’altro , dovete amarvi l’un l’altro.

Vivi ORA, goditi la vita ORA, e fai qualcosa per gli altri ORA.

Questo articolo può essere condiviso e divulgato rispettando il lavoro svolto citando la fonte dello stesso Blog e le relative fonti esterne citate dallo stesso.Appunti dell’anima@

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...